Bandi Psr giovani, presentate oltre 22 mila domande 

Con l’apertura in molte regioni del secondo o terzo Bando giovani nell’ambito del Psr 2014-2020, le domande presentate superano ormai le 22 mila unità. L’analisi viene dalla Coldiretti e conferma l’importante ruolo dei Programmi di sviluppo rurale per avvicinare i giovani al settore primario. Il dato considera anche il potenziale che scaturisce dalla regioni in cui il bando è ancora in corso di attuazione (Sicilia e Puglia).

Sino al 2020 erano attesi circa 20 mila nuovi insediamenti garantiti dalle opportunità dei nuovi Psr ma l’interesse mostrato con le domande presentate sino ad ora ha portato a riconsiderare le stime iniziali.

Analizzando la situazione per regione, sono 1.230 le domande presentate in Regione Lazio (bando chiuso il 31 gennaio 2017), 586 domande in Regione Campania (bando scaduto il 24 gennaio 2017), 2.216 in Calabria, 1.807 in Piemonte, 708 in Abruzzo, 1.546 in Basilicata, 1.327 in Veneto, 745 domande presentate in Emila Romagna (con il terzo bando al momento aperto), 543 nelle Marche, 138 in Molise, 125 in Friuli Venezia Giulia, 344 in Liguria, 2.763 in Toscana e 2.894 in Sardegna.

La forte attrattività del settore per le nuove generazioni è confermata anche dai dati Unioncamere, relativi ai primi sei mesi del 2017, che mostrano un + 7% del numero di imprese agricole ed alimentari condotte da giovani under 35 che vedono nel cibo Made in Italy nuove ed interessanti prospettive per il futuro. 

Per tale motivo la Coldiretti è attiva a livello territoriale e nazionale al fine di sostenere i giovani interessati allo sviluppo della propria attività imprenditoriale con attività informative e di supporto per l’accesso a tutte le opportunità dei Programmi di Sviluppo rurale.

Per essere sempre aggiornato sulle opportunità previste dai Psr della tua regione e per simulare la tua idea imprenditoriale scarica l’App TerraInnova al seguente link: https://goo.gl/hN3i8t.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti