Condizionalità e Sicurezza alimentare 

I beneficiari degli aiuti comunitari che realizzano prodotti animali, vegetali o derivati, quali latte, uova, mangimi o alimenti per animali devono rispettare gli adempimenti previsti nel CGO 4 della condizionalità sulla sicurezza alimentare.

L’azienda deve rispettare gli impegni previsti dalla normativa sulla sicurezza alimentare relativamente ai seguenti settori di attività:
1. produzioni animali;
2. produzioni vegetali;
3. produzione di latte;
4. produzione di uova;
5. produzioni di mangimi o alimenti per gli animali.

In fase di controllo la verifica riguarda anche le strutture aziendali, per quanto concerne le modalità di immagazzinamento e manipolazione di sostanze e prodotti ai fini della sicurezza alimentare.
Gli impegni previsti nel settore delle Produzioni animali sono i seguenti:
- curare il corretto stoccaggio e manipolazione delle sostanze pericolose al fine di prevenire ogni contaminazione;
- prevenire l’introduzione e la diffusione di malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso gli alimenti, mediante opportune misure precauzionali;
- assicurare il corretto uso degli additivi dei mangimi e dei prodotti medicinali veterinari;
- tenere opportuna registrazione, nei casi previsti, o conservare la documentazione di:
 natura, origine degli alimenti e mangimi somministrati agli animali;
 prodotti medicinali veterinari o altri trattamenti curativi somministrati agli animali;
 i risultati di ogni analisi, rapporto o controllo effettuati sugli animali o sui prodotti animali, che abbia una rilevanza ai fini della salute umana, comprese le denunce di mortalità in allevamento;
- immagazzinare gli alimenti destinati agli animali separatamente da prodotti chimici o da altri prodotti o sostanze proibite per l’alimentazione animale;
- immagazzinare e manipolare separatamente gli alimenti trattati a scopi medici, destinati a determinate categorie di animali, al fine di ridurre il rischio che siano somministrati impropriamente o che si verifichino contaminazioni.

Gli impegni previsti nel settore delle Produzioni vegetali sono i seguenti:
- curare corretto stoccaggio e manipolazione delle sostanze pericolose (compresi carburanti, oli lubrificanti, batterie esauste, fitofarmaci, ecc.) al fine di prevenire ogni contaminazione(ad es. locali separati e  lontani rispetto ai locali di stoccaggio delle derrate prodotte, tempistiche di utilizzazione o smaltimento, ecc.);
- tenere opportuna registrazione e corretto aggiornamento delle registrazioni relative ai risultati di ogni analisi effettuata sulle piante o sui prodotti vegetali, che abbia una rilevanza ai fini della salute umana;
- conservare in azienda il registro dei trattamenti effettuati per gli ultimi tre anni, a partire dal 2013 ed in particolare:
 presenza e aggiornamento del registro;
 per ogni coltura devono essere registrate le fasi fenologiche/agronomiche principali della coltura (semina o trapianto, inizio, fioritura e raccolta);
 il registro deve essere conservato per gli ultimi tre anni, a partire dal 2013 e deve essere disponibile per ogni verifica;
 l’aggiornamento deve essere  fatto  entro  30  (trenta) giorni  dal trattamento.
Per registro dei trattamenti si intende un modulo aziendale che riporti cronologicamente l'elenco dei trattamenti eseguiti sulle diverse colture, oppure, in alternativa, una serie di moduli distinti, relativi ciascuno ad una singola coltura agraria (vedi articolo CGO 10).

Gli impegni previsti nel settore della Produzione di latte sono i seguenti:
- rispettare le condizioni di salute degli animali in produzione: animali in buona salute, esenti da malattie, peri quali siano rispettati gli eventuali tempi di sospensione dalla produzione previsti dalla norma;
- essere in possesso della certificazione come allevamento esente da brucellosi e tubercolosi;
- rispettare i  requisiti  minimi  delle  strutture e  degli  impianti,  al  fine  del raggiungimento dei livelli attesi di igiene e sicurezza alimentare in termini di:
 caratteristiche costruttive e posizionamento nell’azienda degli impianti e locali di mungitura, stoccaggio e refrigerazione del latte;
 protezione dagli agenti patogeni dei locali di stoccaggio del latte;
 utilizzo di strumenti, impianti e locali, facilmente lavabili e disinfettabili;
- rispettare le condizioni di igiene nelle operazioni mungitura e trasporto del latte e, in caso di non conformità del latte, rispettare le procedure per la comunicazione  alle  autorità  competenti  e  per il ritiro  del  latte non conforme;
- assicurare la rintracciabilità del latte prodotto attraverso la corretta e completa identificazione, documentazione e registrazione del latte venduto e della sua prima destinazione;
- assicurare la presenza e completezza del Manuale aziendale per la rintracciabilità del latte (per le sole aziende che producono latte fresco).

Gli impegni previsti nel settore della Produzione di uova sono i seguenti:
- rispettare le condizioni di igiene e buona conservazione delle uova, in particolare che, all’interno dei locali aziendali, le uova siano conservate pulite, asciutte, lontane da fonti di odori estranei, riparate dall’esposizione diretta alla luce solare e protette dagli urti in maniera efficace.
Gli impegni previsti nel settore della Produzione di mangimi o alimenti per gli animali sono i seguenti:
- registrare l’operatore all’autorità regionale competente, in quanto requisito obbligatorio per poter svolgere l’attività e acquistare i mangimi solo da operatori registrati;
- curare il corretto stoccaggio e manipolazione delle sostanze pericolose (compresi carburanti, oli lubrificanti, batterie esauste, ecc.) che consentano di evitare ogni contaminazione (ad es. locali separati e lontani rispetto ai locali di stoccaggio dei foraggi o dei mangimi, tempistiche, ecc.);
- tenere opportuna registrazione completa e aggiornata, ove previsto, o conservare la documentazione relativa a:
 analisi e controlli effettuati sui foraggi e mangimi dagli Enti preposti o dalla stessa azienda;
 eventuale uso di semente geneticamente modificata (OGM);
 movimentazioni in entrata ed in uscita di foraggi e componenti dei mangimi.

Gli Uffici Coldiretti sono a disposizione per ulteriori chiarimenti. Consulta il sito http://www.terrainnova.it/ e scarica l’App TerraInnova al seguente link https://goo.gl/7JBY1G.

Articolo realizzato con il contributo finanziario della Commissione Europea nell’ambito del progetto Agri 2017/0160. I pareri in esso espressi impegnano soltanto l’autore e la CE declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in esso contenute.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti