Estratto conto Inps, ecco come verificare la propria pensione 

I coltivatori diretti, coloni e mezzadri, così come i lavoratori dipendenti, possono verificare in qualsiasi momento la posizione contributiva e l’anzianità maturata per la pensione.

Senza doversi recare all’Inps è, infatti, possibile rivolgersi al Patronato Epaca per richiedere gratuitamente e in tempo reale – per mezzo del collegamento telematico con gli Istituti – la verifica del proprio estratto contributivo, che riepiloga, suddivisi per anno, tutti i contributi registrati a proprio favore negli archivi dell’Istituto previdenziale.

Nell'estratto contributivo sono infatti riportati tutti i contributi accreditati per l’esercizio di attività lavorativa, quelli accreditati figurativamente, nonché eventuali contributi volontari e da riscatto.

Una puntuale e tempestiva verifica è utile in primo luogo per coloro che sono più prossimi alla pensione, in quanto permette di verificare il raggiungimento dei requisiti previsti dalla normativa vigente e la relativa decorrenza, evitando così la possibile perdita dei diritti previdenziali e consente di conoscere l’importo presuntivo della propria pensione.

Una verifica attenta della propria posizione, tuttavia, è utile anche per i più giovani, in quanto, consente di ottenere – anche quando la pensione sembra ancora lontana – una valutazione sulle scelte più convenienti per la costruzione del proprio futuro previdenziale.

Con la consulenza degli operatori del Patronato Epaca sarà possibile, attraverso un’attenta lettura dell’estratto contributivo, ricostruire il proprio percorso lavorativo, accertando eventuali periodi contributivi mancanti (es. servizio militare) o accreditati erroneamente o semplicemente verificare la correttezza dei dati anagrafici e di residenza, segnalando per tempo all’Inps eventuali discordanze o inesattezze.

Raccomandiamo, quindi, non solo ai lavoratori autonomi (coltivatori diretti, coloni, mezzadri, artigiani e commercianti) e dipendenti iscritti all’Inps, ma anche a tutti coloro che sono assicurati presso altre gestioni previdenziali (Inpdap, Enasarco, Enpals, Cassa Geometri, ecc.) di rivolgersi al Patronato Epaca, in quanto solo grazie ad una costante verifica ed un’attenta analisi della propria situazione contributiva è possibile garantire il proprio futuro previdenziale.

Per avere maggiori informazioni o per conoscere l’ufficio Epaca più vicino si può telefonare al numero verde 800.667711 oppure visitare il sito Internet www.epaca.it.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti