Nuovi requisiti per l’esportazione in Australia di fiori recisi e fogliame 

Sono in fase di revisione i requisiti per l’esportazione in Australia di fiori recisi e fogliame. Secondo quanto comunicato dal Ministero delle Politiche agricole, le nuove norme saranno obbligatorie a partire dal 1°marzo 2018. Fino a tale data sarà possibile esportare fiori recisi e fogliame secondo i requisiti fitosanitari attualmente in vigore.

Il Mipaaf chiede di essere informato di eventuali partite di fiori recisi o fogliame che fossero prodotti nell’ambito di un programma di gestione degli organismi nocivi che prevede il ricorso ad agenti di controllo biologici, in modo tale da poter condividere tale informazione con le competenti autorità australiane e consentire loro una valutazione del rischio fitosanitario associato alla potenziale introduzione in Australia degli agenti di controllo in questione.

Inoltre il Ministero inviata a segnalare all’Ufficio fitosanitario centrale l’interesse ad avviare un confronto tecnico con le competenti autorità australiane per la definizione di un percorso finalizzato ad esonerare le merci in questione dalla fumigazione obbligatoria.

Nonostante le esportazioni italiane di prodotti florovivaistici verso l’Australia siano molto basse (59.000 euro nel 2016), è necessario mantenere aperti i canali di esportazione che possono rappresentare il modo per valorizzare economicamente al meglio la produzione agro-alimentare nazionale.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti