Via libera Ue al rinnovo dell’autorizzazione per l’idrazide maleica 

La Commissione Ue ha rinnovato l’autorizzazione all’immissione in commercio dell’idrazide maleica in scadenza il 31 ottobre 2017. La valutazione del rischio è basata su un numero limitato di impieghi rappresentativi, che però non limitano, secondo l’esecutivo, gli impieghi per cui i prodotti fitosanitari contenenti idrazide possono essere autorizzati. È stata, quindi, soppressa la restrizione al solo impiego come fitoregolatore.

Gli Stati membri dovranno provvedere, se necessario, affinché l'etichetta delle colture trattate comprenda l'indicazione che su di esse è stata utilizzata idrazide maleica e sia accompagnata da istruzioni per evitare l'esposizione del bestiame. Le condizioni d'impiego comprenderanno anche misure di attenuazione del rischio.

L'idrazide maleica è usata come diserbante in molti formulati, combinata anche con acido pelargonico, ma è nota anche per le sue proprietà di fitoregolatore, in particolare sul tabacco anche se al momento, in Italia, non sono più registrati prodotti per tale impiego con grave danno per questa coltura. E’ possibile che, visto il rinnovo dell’autorizzazione, ci sia interesse da parte della case produttrici a registrare il formulato anche per l’impiego su tale coltura.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti