Via libera alla legge sugli ortaggi di quarta gamma 

Via libera della Camera alle norme “salva freschezza” relative alla proposta di legge sui prodotti ortofrutticoli di quarta gamma (le cosiddette insalate in busta). Il dispositivo, approvata all’unanimità dalla Commissione Agricoltura, introduce nuove disposizioni sul confezionamento e la distribuzione per un tipo di alimento sempre più presente sulle tavole degli italiani, come dimostra anche l’aumento dell'8 per cento dei consumi fatto registrare nel 2010.

Nella legge sono definiti di “quarta gamma” i prodotti ortofrutticoli destinati all'alimentazione, freschi, confezionati e pronti per il consumo che, dopo la raccolta, sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità il cui processo di trasformazione contempla le fasi di selezione, cernita, eventuale monda e taglio, lavaggio, asciugatura e confezionamento in buste o in vaschette sigillate, con eventuale utilizzo di atmosfera protettiva.

Entro tre mesi il Ministro delle Politiche agricole, di concerto con il Ministro della Salute e con il Ministro dello sviluppo economico e d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni, dovrà varare i decreti applicativi per definire i requisiti e le modalità di commercializzazione di questi prodotti fra cui “le informazioni che devono essere riportate sulle confezioni a tutela del consumatore” come quella determinante che, sottolinea la Coldiretti, riguarda l’origine del prodotto commercializzato.

Secondo un’analisi di Coldiretti, le verdure pronte per l’uso finiscono nel carrello di quasi un italiano su due per una spesa complessiva che è stimata pari a oltre 700 milioni di euro all'anno e una quantità  di oltre 90 milioni di chili.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti