il Punto Coldiretti

Florovivaismo, continuano i lavori per l’aggiornamento dei Criteri ambientali minimi

Continuano al Ministero dell’Ambiente i lavori per l’aggiornamento dei Cam (Criteri ambientali minimi) nelle procedure per l’affidamento dei servizi di progettazione e gestione del verde pubblico. Si tratta di requisiti ambientali definiti per le varie fasi del processo di acquisto, volti a individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore sotto il profilo ambientale lungo il ciclo di vita, tenuto conto della disponibilità di mercato.

I Cam sono definiti nell’ambito del Piano per la sostenibilità ambientale dei consumi del settore della pubblica amministrazione e sono adottati con Decreto del Ministro dell’Ambiente. Il loro rispetto è un obbligo che dovrebbe garantire che la politica nazionale in materia di appalti pubblici verdi sia incisiva non solo per ridurre gli impatti ambientali, ma anche per promuovere modelli di produzione e consumo più sostenibili, “circolari” e per diffondere l’occupazione “verde”.

Oltre alla valorizzazione della qualità ambientale e al rispetto dei criteri sociali, l’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi risponde anche all’esigenza della Pubblica amministrazione di razionalizzare i propri consumi, riducendone ove possibile la spesa.

Il Ministero dell’Ambiente ha trasmesso una seconda bozza per la revisione del Cam di gestione verde pubblico suddivisa in tre capitoli:
- Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di progettazione
- Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di gestione e manutenzione del verde pubblico
- Criteri ambientali minimi per la fornitura di materiali per la gestione del verde pubblico e del materiale florovivaistico

E’ importante che nella definizione dei Cam siano individuati percorsi di qualificazione dell’attività di progettazione e di gestione del verde pubblico che tengano conto delle professionalità individuate dal legislatore per tale compito, prevedendo percorsi virtuosi che non appesantiscano l’attività delle imprese.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi