il Punto Coldiretti

Ogm, no alla violenza ma gli italiani non li vogliono

“No alla violenza per contestare un modello di sviluppo che è rifiutato da quasi quasi otto italiani su dieci (76 per cento ) che sono contrari all’utilizzo di organismi geneticamente modificati (Ogm) nell’agricoltura in Italia, dove si è giustamente fatta la lungimirante scelta di non coltivare biotech”.

E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base di una indagine Ipr marketing nel commentare l’azione di attivisti dei centri sociali del Nordest e dell'Emilia, che hanno  "invaso" a Vivaro il campo di Giorgio Fidenato ,“proprio ora che finalmente la Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato norme per far rispettare il divieto di coltivazione di Ogm previsto dalle norme nazionali".

La difesa del territorio nazionale dalla contaminazione da Ogm  è un obiettivo condiviso dalla grande maggioranza degli italiani che è previsto dalla legislazione e che deve essere difeso dalle autorità responsabili.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi