il Punto Coldiretti

Next Generation: i giovani puntano sul food tech

Coldiretti Giovani Impresa tra i protagonisti di Next Generation, la due giorni animata da startup, incubatori, università associazioni scientifiche per “guardare insieme al futuro” e portare alle istituzioni proposte concrete e attuabili per l'impiego dei fondi europei. Assieme al presidnete della Coldiretti Ettore Prandini e alla delegata nazionale dei giovani Veronica Barbati, all’evento hanno preso parte esponenti del Governo quali la Ministra dell'Innovazione tecnologica e della digitalizzazione Paola Pisano, la Ministra per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone, il ministro Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il viceministro Sviluppo Economico, Stefano Buffagni, la sindaca di Roma Virginia Raggi, nonché illustri esponenti del mondo accademico, dell’economia, dell’innovazione e della digitalizzazione tra cui Ferruccio Resta presidente Crui e rettore Politecnico di Milano, l’attore Pierfrancesco Favino.

L’iniziativa ideata da Talent Garden, il 15 e 16 ottobre, ha coinvolto i principali attori dell’ecosistema dell’innovazione con l’idea di far emergere progettualità virtuose, esistenti, che meritano attenzione per crescere e diventare progetti strategici nazionali a supporto di Education, Patrimonio Culturale e FoodTech.

Idee e progetti non sono mancate ai giovani Coldiretti che, nelle sessioni interattive e panel di approfondimenti hanno presentato alcune progettualità e startup con “vista sul futuro”. Dal Portale del Socio Coldiretti, strumento digitale innovativo a servizio delle imprese agricole e che ospita Demetra, il primo sistema integrato per la gestione online dell'azienda, alla rete degli Innovation Advisor, i professionisti che favoriscono lo sviluppo di progetti di innovazione, al Polo per la sostenibilità dell’agricoltura made in Italy dei Consorzi Agrari di Italia, la transizione verso un modello agricolo sempre più all'avanguardia si concretizza in iniziative strategiche che puntano ad accelerare la transizione digitale dell'agroalimentare made in Italy.

Ma l’impegno nel sostenere il grande potenziale di innovazione del settore a beneficio della ripresa economica del paese, secondo Giovani Impresa, passa anche attraverso la piattaforma di Coldiretti Campagna Amica, la grande rete di vendita diretta con oltre 1.100 mercati sparsi nella penisola che promuove la qualità dei consumi, l’ecosostenibilità e le eccellenze della filiera agricola italiana. Il modello di sviluppo dell’impresa agricola del futuro si alimenta, inoltre, delle esperienze che emergono da Oscar Green il concorso che premia le imprese agricole più innovative del nostro Paese.

Per questo i giovani Coldiretti hanno portato all’evento il racconto della spesa online a chilometri zero, delle vacanze connesse anche nei più piccoli borghi, della tracciabilità degli alimenti dal campo alla tavola con la blockchain, fino al risparmio dell'acqua e dell'uso della chimica nelle coltivazioni e ai sistemi informatizzati di sorveglianza per irrigazioni e fertilizzanti. Una agricoltura moderna e sostenibile, dunque, che crea valore aggiunto per le imprese agricole e cibi di qualità certificati e tracciati per i consumatori.

Dal dibattito è emerso un cambiamento del paradigma della food security grazie a produzioni sostenibili e di qualità di cui le nuove generazioni si stanno facendo promotrici. Per garantire uno sviluppo sostenibile di lungo periodo è necessario affiancare al concetto esteso di filiera il mondo del foodtech, e creare ciò che oggi virtuosamente definiremo “economia circolare”.

“Investire in ricerca, sviluppo e innovazione sono di fatto elementi vitali per rendere i giovani soggetti attivi nella produzione di nuovo benessere nei loro territorio, ha dichiarato la delegata nazionale Coldiretti Giovani Impresa Veronica Barbati. Dobbiamo smettere di guardare al ribasso e puntare ad avere le condizioni per esplodere tutto il nostro potenziale. L’esperienza di questi due giorni è stata significativa non solo in termini di conoscenze ma di acquisizione di una nuova consapevolezza basata sulla comunità di giovani desiderosi di essere protagonisti delle proprie traiettorie di futuro”.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi