il Punto Coldiretti

Assegni sociali Inps: dal 2013 il requisito dell’età adeguato alle aspettative di vita

L’assegno sociale è una prestazione assistenziale riconosciuta dallo Stato ai cittadini italiani, comunitari e stranieri soggiornanti di lungo periodo purché a basso reddito e residenti legalmente e in via continuativa in Italia da almeno 10 anni. Al momento per ottenere l’assegno è richiesto, in presenza delle altre condizioni richieste dalla legge, il compimento del 65 mo anno di età, sia per le donne che per gli uomini. 
 
Dal prossimo anno il requisito di età di 65 anni per l'accesso all'assegno sociale sarà soggetto all'incremento delle speranze di vita. Pertanto, a decorrere dal 1°gennaio 2013, per il conseguimento dell'assegno sociale nonché dell'assegno sociale sostitutivo della pensione d'inabilità civile, dell'assegno mensile di assistenza agli invalidi parziali e della pensione, non reversibile ai sordi, sarà necessario aver compiuto 65 anni e 3 mesi.

Sul punto, l’Inps ha di recente chiarito che a causa dell'innalzamento del requisito anagrafico per l'assegno sociale, la pensione d'inabilità civile, l'assegno mensile di assistenza agli invalidi parziali e la pensione non reversibile ai sordi, saranno concesse, a seguito del riconoscimento sanitario e sussistendo le altre condizioni socio economiche previste, a soggetti di età non inferiore al diciottesimo anno e fino al compimento del sessantacinquesimo anno e tre mesi.

I cittadini che hanno presentato domanda di assegno sociale e compiono il 65mo anno entro il 31 dicembre 2012, sussistendo gli altri requisiti socio-economici necessari, conseguiranno il diritto alla prestazione secondo la normativa previgente, senza l’aggiunta quindi dei mesi relativi all’aspettativa di vita.

Analogamente gli invalidi civili titolari di inabilità, assegno mensile e pensione non reversibile ai sordi, che compiono il 65mo anno entro il 31 dicembre 2012, conseguiranno il diritto all'assegno sociale sostitutivo, secondo la normativa previgente.

Inoltre per effetto della riforma pensioni Fornero, dal 1° gennaio 2018 il requisito anagrafico per il conseguimento dell'assegno sociale, oltre all'incremento della speranza di vita, sarà aumentato di un anno.

Per ottenere l’assegno sociale è necessario presentare la domanda all’Inps esclusivamente in via telematica. Pertanto raccomandiamo a tutti gli interessati di rivolgersi al Patronato Epaca. Gli operatori forniranno gratuitamente tutta l’assistenza necessaria, predisponendo e inviando tutta la documentazione all’Inps.

Ricordiamo anche a coloro che già sono titolari dell’assegno sociale, la cui situazione familiare o reddituale sia variata nel tempo, che occorre presentare domanda di ricostituzione dell’assegno sociale per non perdere i benefici economici. Per conoscere l’ufficio Epaca più vicino si può telefonare al numero verde 800.667711 oppure visitare il sito Internet http://www.epaca.it/.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi