il Punto Coldiretti

Aviaria, in Manovra ok al fondo salva-pollai

Dopo l'incontro di mercoledì, si tratta di una prima risposta alle nostre sollecitazioni ad intervenire per sostenere gli allevamenti colpiti dai danni diretti ed indiretti causati dalle misure di prevenzione rese necessarie per confinare i focolai e fermare l’aviaria. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nell’esprimere apprezzamento per il fondo da 20 milioni di euro per fronteggiare i danni subiti dalle aziende colpite da aviaria in Italia annunciato dai ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina e della Salute Beatrice Lorenzin nell'ambito della legge di bilancio per assicurare la realizzazione di questi interventi urgenti.

Gli interventi effettuati hanno imposto l’abbattimento degli animali negli allevamenti colpiti direttamente e l’istituzione di zone di protezione e di sorveglianza intorno ai focolai, con conseguente blocco totale delle movimentazioni all’interno delle stesse zone con pesanti danni per tutti gli allevamenti.

La Coldiretti ha presentato un pacchetto di proposte, dalla prevenzione alla gestione delle zone di protezione fino al ristoro dei danni, per fronteggiare le conseguenze di una devastante crisi dovuta all’influenza aviaria che sta sconvolgendo il settore dall’allevamento al consumo. L'emendamento del governo prevede da un lato il risarcimento dei danno economici subiti dalle aziende e investimenti nelle imprese avicole per misure di biosicurezza, comprese le spese sostenute per misure sanitarie; dall'altro il rafforzamento del sistema di sorveglianza e prevenzione dell'influenza aviaria.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi