il Punto Coldiretti

Prandini: “Modificare le regole sugli aiuti di stato”

Vanno modificate le regole che pongono limiti di spesa agli aiuti di Stato per garantire sostegni adeguati alle imprese colpite dall’emergenza Covid ma anche per non vanificare i progetti strategici dl Recovery Fund di cui il Paese ha bisogno anche nell’agroalimentare. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in occasione del confronto in diretta streaming organizzato dal Cib - Consorzio Italiano Biogas.

I limiti di intervento fissati al framework temporaneo Ue degli aiuti di Stato alle imprese duramente colpite dalla pandemia scendono per quelle agricole – precisa Prandini - addirittura ad una spesa massima di 100 mila euro rispetto agli 800mila euro per quelle industriali. Ma abbiamo evidenziato per tempo alle Autorità nazionali e comunitarie anche il rischio che – sottolinea Prandini - le risorse disponibili per l’Italia da Recovery Fund possano rimanere in gran parte inutilizzate a causa dei limiti posti dalla normativa specifica a livello Ue in materia di concorrenza.

Di fronte ad una situazione del tutto eccezionale - conclude Prandini - c’è l’’esigenza di una maggiore flessibilità per evitare di penalizzare le imprese e gli investimenti privati necessari per la tenuta economica ed occupazionale del Paese.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi