il Punto Coldiretti

Istruzioni Inps per accedere alla cassa integrazione in deroga e Cisoa

Istruzioni per accedere agli ammortizzatori sociali introdotti dalla Legge di Bilancio 2021 (n. 178) per le aziende colpite dal Covid 19. La circolare Inps n.28, pubblicata il 18 febbraio, precisa che i trattamenti di cassa integrazione salariale (ordinaria e in deroga), assegno ordinario e Cisoa si applicano ai lavoratori alle dipendenze dei datori di lavoro che richiedono la prestazione al 1° gennaio 2021.

Nel settore agricolo, dove le assunzioni a tempo determinato avvengono annualmente con una durata temporale dei rapporti di lavoro che, nella maggior parte dei casi, si articola da gennaio a dicembre; il primo giorno lavorativo utile per l’instaurazione dei rapporti di lavoro è stato fissato il 4 gennaio 2021.

Sempre per questi lavoratori, per le ore di riduzione o sospensione delle attività, il trattamento è equiparato a lavoro ai fini del calcolo delle prestazioni di disoccupazione agricola. Inoltre l’accesso ai trattamenti in deroga resta circoscritto ai soli dipendenti con rapporto di lavoro a tempo determinato che non hanno titolo ad accedere alla Cassa integrazione speciale agricola (Cisoa).

In merito agli operai agricoli la concessione del trattamento Cisoa per sospensioni dell'attività lavorativa dovute all'emergenza Covid 19, è prevista per una durata massima di 90 giorni compresi nel periodo tra il 1° gennaio 2021 e il 30 giugno 2021. Tale periodo può essere richiesto anche se non sono state presentate precedenti domande “Cisoa Dl Rilancio”.

Le richieste per periodi dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021 devono essere trasmesse utilizzando la nuova causale “CISOA L. 178/20”. Le richieste valgono anche per i lavoratori per i quali è stato superato il tetto delle 90 giornate.

Il requisito richiesto è che i lavoratori risultino alla dipendenza dell’azienda dal 4 gennaio 2021, mentre non è prevista l’anzianità lavorativa di 181 giornate nell’anno solare presso l’azienda che richiede la prestazione. Il termine di scadenza delle domande è il 28 febbraio 2021.

L’Istituto ricorda che per gli ammortizzatori sociali è stato stanziato un budget complessivo di 3.926,5 milioni di euro, di cui 2.576,8 milioni per i trattamenti di cassa integrazione ordinaria e assegno ordinario; 1.067,7 milioni per i trattamenti di cassa integrazione in deroga e 282 milioni per i trattamenti di cassa integrazione speciale operai agricoli.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi