il Punto Coldiretti

Non sono deducibili i contributi Inps del collaboratore familiare dell’azienda agricola

Non è ammessa la deducibilità Irpef per i contributi previdenziali versati dal titolare dell’impresa familiare agricola per il collaboratore familiare e poi da questi rimborsati al titolare stesso. E’ quanto risponde l’Agenzia delle entrate a un interpello in merito alla deducibilità dal reddito del titolare dell’impresa familiare dei contributi Inps versati per il collaboratore familiare.

L’Agenzia delle Entrate conferma che l'assenza di una previsione esplicita del diritto di “rivalsa” nella disciplina giuridica dei contributi previdenziali versati dai titolari di imprese familiari in agricoltura in favore dei collaboratori/coadiutori, non consente il riconoscimento della deducibilità IRPEF di tali contributi, sia da parte dell'imprenditore agricolo che del familiare collaboratore (vendi le circolari nn. 137/1997, 50/2002, 15/2005 e n. 7 del 2018).

Conseguentemente, il collaboratore/coadiutore non può dedurre i contributi previdenziali rimborsati al titolare dell’impresa agricola, non trovando applicazione l’ art. 10, comma 1, lett. e), del Tuir.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi