il Punto Coldiretti

Pensioni, l’adeguamento è atteso da 800mila coltivatori

​Un adeguamento atteso da più di 800 mila pensionati coltivatori diretti con pensioni non superiori a 480 euro al mese. E’ quanto afferma la Federpensionati Coldiretti in riferimento all’annuncio del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti su “i pensionati che, con un assegno pari a 1,5-2 volte il minimo, non avevano la 14/ma e invece, in base alle novità in arrivo sulle pensioni, ora l'avranno.

Per gli altri, al di sotto di questa soglia, che già ricevevano questo reddito, "l'incremento sarà attorno al 30%, anche se dobbiamo ancora fare un po' di lavoro per calcolarlo con precisione''. Si tratta della conferma dell’'obiettivo di dare un aiuto alle pensioni basse anticipato dal Ministro del lavoro anche in base alle richieste della Federpensionati Coldiretti nell’ambito del recente convegno del Cupla. Una necessità per recuperare il potere di acquisto perduto che negli anni ha determinato una situazione sociale insostenibile per i coltivatori pensionati e per le loro famiglie.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi