il Punto Coldiretti

Rinnovabili, da gennaio gli incentivi saranno erogati solo con misure fornite dal distributore

A partire dalle competenze del mese di gennaio 2016, gli incentivi per impianti a fonte rinnovabile saranno erogati esclusivamente sulla base dei dati di misura trasmessi dal gestore di rete, come previsto dalla delibera 595/2014/R/eel dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico. A ribadirlo è il Gse - Gestore dei Servizi Energetici. Pertanto, il mancato adeguamento dei contatori alle disposizioni previste dalla delibera comporterà la sospensione nell’erogazione degli incentivi.

Al riguardo ricordiamo a tutti gli operatori elettrici con impianti in cessione totale che il Gse si è pronunciato con dei chiarimenti nel mese di settembre in merito alla regolazione del servizio di misura dell’energia elettrica prodotta da impianti incentivati in cessione totale, redimendo le incomprensioni generate da alcuni gestori di rete.

Tuttavia il Gestore torna a puntualizzare che, secondo quanto riportato all’articolo 5 dell’allegato A della citata delibera: con riferimento agli impianti di produzione in bassa tensione, con potenza nominale superiore a 20 kW ed  entrati in esercizio in data antecedente il 27 agosto 2012, qualora il misuratore dell’energia elettrica prodotta non sia, come reso evidente dal gestore di rete al produttore, compatibile con il sistema di telelettura del gestore medesimo, o sia posizionato in un punto non idoneo alla telelettura, il gestore di rete assume, per tale impianto, la responsabilità delle attività di installazione e manutenzione del misuratore dell’energia elettrica prodotta; con riferimento agli impianti di produzione in media e alta tensione, con potenza nominale superiore a 20 kW, qualora il misuratore dell’energia elettrica prodotta non sia, come reso evidente dal gestore di rete al produttore, compatibile con il sistema di telelettura del gestore medesimo, ovvero sia posizionato in un punto non idoneo alla telelettura, il produttore effettua le modifiche o le sostituzioni allo scopo indicate dal gestore di rete.

Il gestore di rete, a seguito delle verifiche di propria competenza, e in particolare quelle in merito all’applicazione dell’art. 3 comma 1 dell’allegato A alla delibera 595 2014/R/eel, comunicherà al Gse, entro il 31 dicembre 2015, la data di effettiva assunzione della responsabilità della rilevazione delle misure dell’energia elettrica prodotta degli impianti interessati.

In aggiunta a quanto previsto dalla delibera, nel caso di impianti costituiti da più sezioni, anche non incentivate (ivi inclusi i potenziamenti di impianti fotovoltaici di cui alla news del 13 giugno 2013, si precisa che l’impianto deve essere provvisto di idonee apparecchiature di misura che permettano di rilevare l’energia elettrica prodotta rispettivamente dalla porzione di impianto incentivata e da quella non incentivata.

In tal caso le diverse sezioni di impianto devono essere adeguatamente rappresentate sul sistema GAUDÌ. Si raccomanda, in ogni caso, l’installazione di apparecchiature di misura dell’energia lorda prodotta, predisposte per la telelettura, per ogni sezione costituente l’impianto, al fine di consentire un maggior controllo dei dati utili al riconoscimento degli incentivi e agevolare eventuali riscontri in merito all’effettiva produzione dell’impianto in caso di malfunzionamento delle altre apparecchiature di misura. Per approfondimenti vai al sito http://www.fattoriedelsole.org/.

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi