Rapporto Fao, entro il 2050 +73% nel consumo di carne nel mondo 

Secondo il World Livestock 2011, recentemente pubblicato dalla Fao, con il costante aumento della popolazione entro il 2050 il consumo di carne salirà del 73% rispetto agli standard attuali.

Dal rapporto emerge una panoramica alimentare a livello mondiale che evidenzia una netta sproporzione tra Terzo Mondo e Paesi sviluppati: il consumo medio di proteine animali in Africa è meno di un quarto rispetto a quello delle Americhe, Europa e Oceania, ed è pari al 17% del livello raccomandato di consumo di proteine.

Ben diversa la situazione nell’Occidente industrializzato, dove negli ultimi anni il consumo di proteine animali si è attestato tra il 78% e il 98% del fabbisogno proteico totale. Se da un lato nei paesi in via di sviluppo si rendono necessari interventi di sistema per aumentare la produzione locale, rendendo meno fragili le popolazioni e consentendo il raggiungimento di una adeguata nutrizione, per contro nei paesi occidentali servirebbe un minore consumo di carne, da ottenere con un minore ricorso alle importazioni e con un miglioramento della bilancia commerciale.  Infatti, sempre secondo i dati contenuti nel rapporto, nei paesi sviluppati si produce solo il 20,3% delle calorie consumate a livello mondiale, ma se ne consuma il 47,8% del totale.

2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti