il Punto Coldiretti

Cresce il credito in agricoltura: +6% rispetto al 2007

I dati sui finanziamenti bancari al settore agricolo elaborati dall'Osservatorio ABI Banche e
Imprese, di cui Coldiretti fa parte, evidenziano una crescita media degli impieghi pari a
circa il 6% con variazioni diverse a seconda delle regioni osservate.

Se si fa eccezione per la Sicilia e la Valle d'Aosta che riflettono una flessione
rispettivamente pari a -0,4% e -3,8%, tutte le altre micro-aree hanno rimarcato trend di
crescita interessanti.

Lombardia e Trentino Alto Adige segnano una crescita a doppia cifra pari al 10% circa per
l'area lombarda e 11% per quella altoatesina, esprimendo sul piano qualitativo livelli di
sofferenza debitoria tra le più basse in assoluto (vedi tabella).

Le sofferenze registrate nel primo trimestre 2008 pesano per 2,4 Mld euro, sfiorando quasi il 7% sul totale dei finanziamenti agrari erogati in questa parte d'anno.

Resta un Italia divisa in due per quanto concerne la qualità del credito agrario che da una
parte vede un Centro-Nord considerabile altamente solvibile, mentre in area Sud si assiste
a livelli di sofferenza molto elevati.

Un dato allarmante per alcune regioni che raggiungono il 24% di sofferenze come nel caso
Lazio, Sardegna con circa il 20%, la Basilicata con quasi il 18%, la Puglia, la Calabria e la
Sicilia con circa il 14%.

Sempre il Trentino Alto Adige registra la migliore qualità degli impieghi con indice delle
sofferenze pari a 1% (vedi tabella).

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi