il Punto Coldiretti

Tornano a crescere i prezzi dei terreni agricoli dopo 5 anni di calo

La terra riconquista appeal. Dopo 5 anni di cali ininterrotti del prezzo dei terreni agricoli, il 2017 segna la svolta con un aumento anche se ancora lieve dei listini delle zolle. Un ulteriore segnale che conferma l’interesse a investire nell’agricoltura partendo dal principale fattore di produzione. La vivacità del mercato fondiario è testimoniata anche dall’andamento positivo delle compravendite che hanno segnato un aumento del 2% e dal volume delle erogazioni creditizie (oltre 500 milioni di euro) per l’acquisto dei terreni. Sono i numeri che emergono dall’analisi del Crea sul mercato fondiario 2017. Il valore medio dei terreni agricoli si attesta su poco più di 20mila euro a ettaro in aumento dello 0,2% sul 2016, ma con andamenti differenziati in base alle zone. Sempre tenendo conto dei valori medi, ai circa 9mila euro a ettaro rilevati nelle isole si contrappongono i 43mila del Nord Est seguiti dai poco più di 26mila euro nel Nord Ovest, ma è proprio in quest’ultima zona che il Crea rileva il record di 99mila euro a ettaro nella collina litoranea. Leggi


Coldiretti, Ettore Prandini eletto presidente nazionale

Ettore Prandini, 46 anni, lombardo con tre figli, è il nuovo Presidente nazionale di Coldiretti. E’ stato eletto all’unanimità dall’Assemblea dei delegati di tutte le regioni riunita presso Palazzo Rospigliosi a Roma, sede della maggiore organizzazione di imprese agricole d’Italia con 1,6 milioni di associati. “In un momento così importante con sfide e cambiamenti per il nostro Paese, l’agroalimentare Made in Italy rappresenta una certezza da cui partire per far crescere economia ed occupazione ma anche per tutelare l’ambiente, il territorio e la sicurezza dei cittadini” spiega il Presidente di Coldiretti Ettore Prandini e aggiunge “Gli agricoltori stanno facendo la loro parte ma possiamo e dobbiamo dare di più creando le condizioni per garantire reddito alle imprese, rilanciando un sistema in grado di offrire prezzi più giusti alla produzione, meno burocrazia e maggiore competitività, a partire da una politica di accordi di libero scambio che non penalizzino i nostri prodotti a livello internazionale fino a una legge comunitaria per l’etichettatura d’origine che garantisca vera trasparenza e libertà di scelta ai consumatori”. Leggi


Scatta l’obbligo della fatturazione elettronica, ecco come mettersi in regola

Dal 1° gennaio 2019 entra in vigore per tutte le imprese, comprese quelle agricole, l’obbligo della fatturazione elettronica. Si tratta, in pratica, di un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che va a sostituire integralmente quelle cartacee. Per agevolare il passaggio e mettersi in regola il Portale del Socio Coldiretti https://socio.coldiretti.it mette a disposizione il servizio “Fatturazione digitale”. Tale servizio offre la gestione digitalizzata delle fatture integrata con l’intero ciclo attivo della contabilità d’impresa facilitata da un programma avanzato che consente di monitorare prodotti, listini e clienti direttamente da pc, tablet o smartphone. Leggi


Latte, raggiunto l’accordo sul prezzo in stalla

Raggiunto l’accordo sul prezzo del latte alla stalla. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che l’intesa è stata siglata con Italatte, società del gruppo Lactalis, la più importante industria casearia a livello nazionale. L’accordo riguarda la chiusura dell’annata in corso e prevede una quotazione di 37,5 centesimi al litro per il mese di ottobre, che sale a 38 centesimi al litro a novembre fino ad arrivare ai 38,5 centesimi al litro nel prossimo mese di dicembre, per una media trimestrale di 38 centesimi al litro con riferimento al mercato della Lombardia. In questo modo che il 2018 si chiude con un prezzo medio alla stalla pari a 37,4 centesimi al litro. Per il 2019 sarà ancora in vigore il meccanismo dell’indicizzazione con il mantenimento del paniere con le quotazioni del Grana Padano e il prezzo medio del latte nei Paesi UE e l’introduzione di meccanismi che consentiranno di premiare maggiormente il latte prodotto durante il periodo estivo. Leggi


Via ai pagamenti di una nuova tranche di anticipi Pac 2018

Novembre sarà un mese cruciale per i pagamenti degli anticipi Pac. Il Mipaaft ha infatti annunciato che si dovrebbero concludere le erogazioni da parte di Agea degli anticipi 2018 in favore di 500mila aziende  e per un importo totale di 900 milioni di euro. Il ministero ricorda che  con il primo decreto sono stati assegnati 62 milioni di euro a 41mila realtà agricole delle regioni colpite dal terremoto in Umbria, Abruzzo, Marche e Lazio (provincia di Rieti).  Entro la prima metà di novembre si completeranno i pagamenti delle residue domande  che proseguiranno poi nella seconda metà del mese in favore delle imprese per le quali saranno necessari approfondimenti istruttori. Leggi


Fisco

Dl sicurezza: via libera alla semplificazione del certificato antimafia

Con il via libera al decreto sicurezza che ora dovrà completare l’iter alla Camera è stata incassata, come anticipato da Il Punto, anche la proroga per il 2019 dell’esenzione dall’obbligo della presentazione della documentazione antimafia per le domande di fondi europei di importo fino a 25mila euro. Leggi


economia

Prezzi, autunno positivo per le carni bianche

I prezzi delle carni bianche, in particolare polli e conigli, hanno messo segno buone performance in autunno.  A rilevare l’andamento positivo a settembre è l’indice elaborato da Unioncamere e Bmti. Leggi


Rapporto Svimez, cresce al Sud il valore aggiunto dell’agricoltura

Nella 44a edizione del Rapporto Svimez su “L’economia e la società del Mezzogiorno” un focus importante è dedicato all’agricoltura che, nel 2017, ha visto crescere del 3,9% il valore aggiunto del settore primario, superando i 33 milioni di euro. Leggi


Agrumi, decreto per rendere disponibili 10 mln di aiuti

Si è tenuta presso il Ministero delle Politiche agricole una riunione del settore degli agrumi, nel corso della quale è stata annunciata la volontà di approvare, entro la fine dell’anno, un decreto attuativo che renda disponibili le risorse stanziate per il settore dalla legge di stabilità, 10 milioni di euro per il triennio 2018-2020. Leggi


lavoro

Sisma di Ischia, le istruzioni Inps sulla sospensione dei pagamenti dei contributi

L’Inps fornisce con la circolare 105 le istruzioni relative alla sospensione dei versamenti previdenziali e assistenziali  per il sisma che ha colpito l’isola di Ischia  il 21 agosto 2017 e che interessano anche il settore agricolo. Leggi


la novità

Via libera dalle Regioni al piano invasi da 250 milioni

Via libera dalle Regioni al piano invasi da 250 milioni. Ora serve solo l’ultimo atto, il decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Mipaaft, e poi si potranno firmare le convezioni e realizzare i nuovi bacini. Leggi


l'emergenza

Maltempo, dalla rinascita dei boschi 35mila nuovi posti di lavoro

Trentacinquemila nuovi posti di lavoro potrebbero nascere dalla riscossa del bosco italiano con l’aumento del prelievo del legname dai boschi che oggi coprono una superficie record di 10,9 milioni di ettari, praticamente raddoppiata rispetto all’Unità d’Italia quando era pari ad appena 5,6 milioni di ettari. È quanto emerge dal Piano di rinascita delle foreste italiane presentato della Coldiretti che ha convocato la task force sull’emergenza maltempo in occasione dell’Assemblea elettiva della maggiore organizzazione degli agricoltori in Europa. Leggi


Maltempo, nei campi danni per 14 mld in un decennio

Nel giro di un decennio il rincorrersi di eventi estremi causati dai cambiamenti climatici è costato all’agricoltura oltre 14 miliardi di euro tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne, anche a causa dell’incuria e dell’abbandono del territorio determinati da politiche carenti o sbagliate. E’ quanto emerge dall’analisi sulle conseguenze dell’ultima ondata di maltempo stilata dalla Coldiretti che ha convocato la task force sull’emergenza in occasione dell’Assemblea elettiva della maggiore organizzazione degli agricoltori in Europa. Leggi


Fabbricati rurali, serve riaprire i termini dell’accatastamento

Potrebbe  arrivare l’ultima chiamata per chiudere l’annosa vicenda dell’accatastamento dei fabbricati rurali nel Catasto edilizio urbano. La Coldiretti sta lavorando  in questa direzione. A distanza di sei anni dalla scadenza  del termine per regolarizzare la posizione  delle costruzioni rurali, risultano ancora iscritti al catasto terreni circa 800mila fabbricati. La Coldiretti è fortemente impegnata a ottenere la riapertura dei termini  per consentire così agli agricoltori di  regolarizzare case ed edifici strumentali già a partire dalla  conversione del decreto legge fiscale  pubblicato in Gazzetta ufficiale e che nei prossimi giorni  arriverà in Parlamento. Leggi


 
Banner Portale del socio Coldiretti

Stampa il Giornale

Scarica la nuova versione de Il Punto Coldiretti 38 – 2018 da stampare in formato A3 e piegare o in formato A4

Archivio Prime Pagine >>


europa

Danni da lupi, più aiuti Ue per investimenti e prevenzione

Più aiuti alle aziende agricole che realizzano interventi di prevenzione per evitare gli attacchi degli animali protetti, come i lupi, o che chiedono risarcimenti per i danni. E’ scattata infatti una importante modifica agli Orientamenti Ue per gli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014-2020 per quanto riguarda questa emergenza. Leggi


europa

Ue, stop all’import di riso a dazio zero da Cambogia e Birmania

Finalmente la Commissione Europea ha proposto di ripristinare per tre anni i dazi nei confronti delle importazioni di riso proveniente dalla Cambogia e dalla Birmania riconoscendo il danno economico dovuto ai volumi di importazioni di riso indica. Una necessità sostenuta con la mobilitazione della Coldiretti per fermare la concorrenza sleale che ha provocato il crollo delle quotazioni del riso in Italia e messo in ginocchio migliaia di aziende. Leggi


Promozione agroalimentare, si rafforza il budget Ue

Si rafforza il budget europeo  per la promozione dei prodotti agroalimentari. Per il 2019, infatti, secondo il nuovo piano varato dalla Commissione, gli stanziamenti sono aumentati di 12,5 milioni e hanno raggiunto quota 191,6 milioni di euro. Leggi


La Vignetta

Pernigotti

TerraInnova

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi