il Punto Coldiretti

G20: le speculazioni sulla terra spingono il caro prezzi (+32%) dei prodotti agricoli

Le speculazioni sulla terra spingono il caro prezzi delle materie prime agricole a livello internazionali con rincari del 32% rispetto allo scorso anno secondo l’ultimo indice della Fao di agosto. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti diffusa in occasione del G20 con il cuore della città di Firenze in Piazza Santa Croce nel corso della mobilitazione dei giovani agricoltori con un appello ai grandi del mondo per la difesa del lavoro agricolo siglato insieme ai colleghi dei altri Paesi più avanzati nei diversi continenti, per fermare una deriva pericolosa che ha effetti dirompenti sull’economia e sulla vita delle persone. A tirare la volata sono i cereali con una crescita del 44% ma aumentano anche carne, latte e zucchero per effetto delle manovre finanziarie sul cibo che stanno “giocando” senza regole sui prezzi delle materie prime agricole dove hanno provocato una grande volatilità impedendo la programmazione e la sicurezza degli approvvigionamenti in molti Paesi. Con la pandemia da Covid si è aperto uno scenario di riduzione degli scambi commerciali, accaparramenti, speculazioni e incertezza per gli effetti dei cambiamenti climatici che spinge la corsa dei singoli Stati ai beni essenziali per garantire l’alimentazione delle popolazione. Leggi


Prezzo del latte: pronti a scendere in piazza per la difesa delle stalle

“La situazione del prezzo del latte alla stalla è diventata insostenibile con pressioni al ribasso che non hanno ragione d’essere e che mettono a rischio tutto il sistema degli allevamenti in un momento in cui con la pandemia Covid è necessario continuare a garantire le forniture alimentati alle famiglie italiane”. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare “siamo pronti alla mobilitazione per difendere le stalle italiane”. Abbiamo scritto al Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli per chiedere di aprire subito un tavolo di confronto – spiega Prandini – per arrivare a una soluzione condivisa che garantisca una corretta remunerazione con una equa distribuzione di valore lungo la filiera. La situazione di difficoltà riguarda tutto il comparto zootecnico italiano, dalla carne al latte, con gli allevatori messi sotto pressione da prezzi troppo bassi a fronte del rincaro delle materie prime e dei foraggi, dal mais alla soia, a causa delle tensioni generate dalla pandemia. Leggi


Macfrut: crolla del 27% la produzione di frutta ma volano export e consumi

Il clima pazzo sconvolge la natura con l’addio in Italia a quasi un frutto su quattro per il crollo di oltre il 27% della produzione nazionale in un 2021 segnato in media da quasi sei eventi estremi al giorno tra siccità, bombe d’acqua, violente grandinate e gelo che hanno compromesso pesantemente i raccolti. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su “2021, l’anno nero della frutta Made in Italy” diffusa in occasione del Macfrut di Rimini il più grande salone dell’ortofrutta tricolore, con la presenza del presidente Ettore Prandini. L’andamento climatico anomalo con l’inverno bollente, il gelo in primavera ed una estate divisa tra caldo africano, siccità e violenti temporali hanno prima danneggiato le fioriture e poi i frutti con i raccolti Made in Italy che sono scesi al minimo da inizio secolo. Il risultato è un calo che riguarda tutti i prodotti, dalle mele (-12%) alle pere (-69%), dalle susine (-33%) ai kiwi (-29%), dalle albicocche (-37%) alle pesche (-48%) fino alle ciliegie (-20%) secondo l’analisi della Coldiretti rispetto alla media dei cinque anni precedenti. Leggi


Cibus: raggiunta l’autosufficienza alimentare, una svolta storica

L’Italia raggiunge per la prima volta nella storia recente l’autosufficienza nella bilancia alimentare con le esportazioni di cibi e bevande nazionali che hanno superato in valore le importazioni dall’estero, sotto la spinta del cambiamento nei consumi e nel commercio determinati dall’emergenza Covid. E’ quanto emerge dallo studio della Coldiretti presentato nell’area dell’organizzazione al padiglione 6 – Stand B012 del Salone Cibus  2021 inaugurato con la presenza del presidente nazionale Ettore Prandini. Si tratta della prima edizione del Salone che apre con le esportazioni agroalimentari Made in Italy del primo semestre del 2021 che hanno raggiunto il valore record di 24,81 miliardi con un aumento dell’12% rispetto all’anno precedente e lo storico sorpasso sulle importazioni che sono invece ferme nello stesso periodo a 22,95 miliardi, consolidando la svolta in atto nell’anno del Covid, sulla base dei dati Istat. Un cambiamento senza precedenti realizzato sotto la spinta della “fame” di Made in Italy all’estero, nonostante le difficoltà determinate dalle chiusure della ristorazione in tutto il mondo, ma anche dalla scelta patriottica nei consumi degli italiani che hanno privilegiato la qualità dei prodotti nazionali anche per sostenere l’economia ed il lavoro del Paese. Leggi


Credito: con Simec nuovi prodotti e servizi per le aziende agricole

Per venire incontro alle esigenze e alle molteplici richieste in materia economica e finanziaria, la Simec Consulting SPA, Società Italiana Mediazione e Consulenza Creditizia, offre una gamma di prodotti e servizi specializzati (guarda il volantino), in grado di dare risposte utili e certe in termini di accesso al credito con focus specifico rivolto principalmente al settore agricolo, agroalimentare ed agroindustriale. Leggi


economia

Ocm vino: entro l’11 ottobre le domande per il contributo alla promozione

E’ fissato il prossimo 11 ottobre alle ore 15 il termine per la presentazione dei progetti di promozione sui mercati dei Paesi terzi nell’ambito dell’Ocm vino. Nei giorni scorsi è stato, infatti, pubblicato il decreto direttoriale del Mipaaf con le istruzioni per la presentazione dei piani relativi alla campagna 2021/2022. Leggi


Prezzi agricoli: in rialzo frumenti teneri e duri, bene il latte spot

Settembre parte sotto una buona stella per i listini dei cereali, con frumenti teneri e duri in rialzo, ma va male per i suini. Guadagna il latte spot. Leggi


Crolla l’export in Gran Bretagna, nasce lo “sportello reclami”

La Commissione europea ha costituito un “punto centrale di reclamo” per garantire un monitoraggio centralizzato ed efficiente dell’attuazione dell’Accordo sugli Scambi e la Cooperazione (TCA) con il Regno Unito e assicurare un seguito adeguato alle proteste degli operatori, oltre a permettere l’individuazione tempestiva delle violazioni dell’accordo o delle divergenze normative. Leggi


formazione

Filiere d’Italia: le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

Il secondo incontro di formazione territoriale di Inipa Coldiretti Education per Monte Paschi di Siena si è focalizzato sulla provincia di Treviso e, in particolare, le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Leggi


lavoro

Esonero contributivo 2020 e 2021: ecco le istruzioni

Via alle istruzioni relative all’esonero dei contributi previdenziali per i mesi di novembre e dicembre 2020 e gennaio 2021 per i datori di lavoro e i lavoratori autonomi (imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, mezzadri e coloni) delle imprese delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura comprese quelle produttrici di vino e birra. Leggi


l'evento

Prandini: “Ora serve rafforzare la capacità produttiva”

Più produzione meno spreco: non è accettabile che nel 2021 più del 40% del cibo non arrivi ai cittadini. Lo ha detto il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, alla conclusione del convegno promosso dalla Coldiretti di Bergamo su “Il paese riparte dall’agricoltura. Dal territorio al cibo, scenari di futuro” al quale hanno partecipato numerose autorità e in particolare sono intervenuti il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e monsignor Francesco Beschi, vescovo di Bergamo. Dal ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli un contributo video. Leggi


lavoro

Inps: la maggiorazione dei contributi Inail verrà recuperata

I contributi assicurativi pagati in più saranno recuperati con il prossimo versamento. Dopo la nota dell’Inail che annunciava un ricalcolo dei contributi per l’assicurazione contro gli infortuni relativi a dipendenti delle aziende agricole, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, piccoli coloni e compartecipanti familiari, l’Inps con il messaggio 2978 ribadisce la mancata applicazione della riduzione del 16,36%. Leggi


fisco

Olio d’oliva per i cosmetici: Iva al 4% sulle cessioni

Si applica l’Iva al 4% alle cessioni di olii di oliva (extra vergine, olio di oliva e olio di sansa di oliva) anche se destinati alla produzioni di cosmetici. E’ quanto precisa l’Agenzia delle Entrate in risposta a una richiesta di consulenza giuridica. Leggi


 

La Campagna

Più FARM meno FARMACI

europa

Ue, Prandini: “Bene riconoscimento genetica green”

E’ importante il riconoscimento del ruolo delle nuove tecniche di evoluzione assistita (TEA) per accelerare sulla genetica green capace di tutelare l’ambiente, proteggere le produzioni agricole con meno pesticidi, difendere il patrimonio di biodiversità presente in Italia dai cambiamenti climatici e far tornare la ricerca italiana protagonista dopo l’emergenza Covid. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel commentare la relazione del Parlamento europeo sulla Strategia Farm to Fork che sostiene anche una etichettatura d’origine obbligatoria per tutti i prodotti alimentari fortemente voluta dalla Coldiretti. Leggi


Stampa il Giornale

Scarica la nuova versione de Il Punto Coldiretti 30 2021 da stampare in formato A3 e piegare o in formato A4

Archivio Prime Pagine >>


l'iniziativa

Prandini: “Intesa strategica sul porto di Ravenna”

E’ stato firmato al Macfrut di Rimini il protocollo di intesa fra Coldiretti, l’Autorità portuale di Ravenna, la Regione Emilia Romagna e il Comune di Ravenna per l’avvio del progetto ‘Farm to port’, per la valorizzazione del porto di Ravenna come scalo logistico commerciale di riferimento per prodotti ortofrutticoli Made in Italy a livello nazionale e con il resto del mondo. Leggi


il caso

Raddoppiano le importazioni di pomodoro cinese in Italia

Sono più che raddoppiati (+164%) gli sbarchi in Italia di derivati di pomodoro in arrivo dalla Cina per un totale che alla fine dell’anno potrebbe superare i 100 milioni di chili, pari a circa il 15% della produzione nazionale in pomodoro fresco equivalente. Leggi


La Vignetta

Pomodoro cinese

previdenza

Inail: se il contagio Covid è sul lavoro

Sale il numero di denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail tra gennaio e luglio di quest’anno: 312.762, quasi 24mila in più (+8,3%) rispetto allo stesso periodo del 2020. E’ quanto emerge dall’ultimo report dell’Inail aggiornato al 31 agosto scorso. Leggi


europa

Carni: la Ue promuove l’etichetta con l’indicazione dell’origine

La Commissione europea ha promosso a pieni voti l’etichettatura con l’indicazione dell’origine delle carni. E’ quanto emerge da una relazione di valutazione pubblicata nei giorni scorsi. Leggi


Banner Portale del socio ColdirettiTag
TerraInnova

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi