Ultim'ora

Sul grano una speculazione da 700 mln, agricoltori con i trattori nelle città

Sono decine di migliaia gli agricoltori italiani che si sono mobilitati dai piccoli comuni ai grandi centri anche con trattori e mietitrebbie per salvare il grano italiano dalle speculazioni che hanno dimezzato le quotazioni su valori di circa trenta anni fa, ben al di sotto dei costi di produzione, che costringono all'abbandono della coltivazione. E’ quanto afferma la Coldiretti nel fare un bilancio della #guerradelgrano che ha portato già primi risultati sul piano Istituzionale dai Governatori delle principali regioni interessate e dal Ministro delle Politiche Agricole, ma anche economico con la disponibilità di importanti industrie nazionali alla valorizzazione del grano italiano. Le quotazioni dipendono sempre meno dall’andamento reale della domanda e dell’offerta e sempre più dai movimenti finanziari e dalle strategie speculative che trovano nel Chicago Board of Trade il punto di riferimento del commercio mondiale delle materie prime agricole su cui chiunque può investire anche con contratti derivati. Le analisi del Ministero delle Politiche Agricole presentate al tavolo sulla crisi dei cereali hanno però anche permesso di smascherare che la speculazioni in atto sul prezzo dei grano colpiscono soprattutto i coltivatori italiani con i prezzi che sono praticamente dimezzati rispetto allo scorso anno per il grano duro. Il risultato è che oggi il grano duro per la pasta viene pagato anche 18 centesimi al chilo mentre quello tenero per il pane è sceso addirittura ai 16 centesimi al chilo, su valori al di sotto dei costi di produzione che mettono a rischio il futuro del granaio Italia. Ciò ha causato un vero e proprio crack per le imprese cerealicole valutato da Coldiretti in 700 milioni di euro nel giro di un anno. Leggi  


Qualità non è in discussione, stop bugie industriali

La qualità del grano italiano non può essere certo messa in discussione ed è confermata dalla nascita e dalla rapida proliferazione di marchi che garantiscono l’origine nazionale del grano impiegato al 100%, da Ghigi a Valle del grano, da Jolly Sgambaro a Granoro, da Armando a “Voiello”, che fa capo al Gruppo Barilla, che ora vende solo pasta fatta da grano italiano al 100% di varietà “aureo” senza dimenticare alcune linee della grande distribuzione come Coop e Iper. E’ quanto afferma la Coldiretti nel replicare alle strumentali bugie dell’Aidepi che continua in una campagna diffamatoria che rischia di danneggiare anche i propri associati e favorisce le speculazioni che stanno distruggendo l’agricoltura italiana con prezzi dimezzati per il grano nazionale. Leggi

 

Cinghiali fuori controllo, agricoltori in piazza

Nel giro di dieci anni i cinghiali sono raddoppiati, superando il numero record di un milione e mettendo a rischio non solo le produzioni made in Italy e l’assetto idrogeologico del territorio, ma anche la vita degli automobilisti, con ben 18 morti e 145 feriti causati nel 2015 da incidenti stradali provocati dagli animali. A denunciarlo è la Coldiretti in occasione della mobilitazione di migliaia di agricoltori con i trattori a Firenze, in Toscana, la regione più colpita dal fenomeno e, proprio per questo, scelta come sede della manifestazione nazionale. Non a caso in Piazza Duomo è stata portata anche una coppia cinghiali come simbolo dell’esasperazione del mondo agricolo che ha voluto coinvolgere cittadini e turisti nella protesta. Leggi


economia   

Un piano per le imprese under 35

Nel 2016 sono aumentati del 12 per cento i ragazzi italiani under 35 anni che hanno scelto di lavorare in agricoltura secondo l'analisi relativa al primo trimestre del 2016 divulgata dalla Coldiretti in occasione l'evento internazionale "Agrogeneration" convocato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a Catania con la partecipazione del presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e della delegata dei giovani della Coldiretti Maria Letizia Gardoni accompagnata da numerosi associati ha consegnato un documento di proposte al Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina. Leggi

 

Contratti latte, più potere alle imprese

Il decreto-legge sugli enti locali definitivamente approvato dal Parlamento oltre alle misure sul ritiro della produzione di latte, sul contributo per ridurre gli interessi sui mutui contratti dai suinicoltori e sul piano cerealicolo nazionale contiene una fondamentale disposizione che valorizza il ruolo delle associazioni di categoria affidando loro il compito di stipulare accordi quadro nel settore lattiero-caseario aventi ad oggetto la disciplina dei contratti di cessione di latte crudo. Leggi

 

Ortofrutta, novità su indennità di ritiro

I servizi della Commissione Ue stanno lavorando su una revisione delle indennità di ritiro previste nell’ambito delle misure attivabili per le crisi di mercato nel settore ortofrutticolo. Il nuovo meccanismo dovrebbe prevedere il calcolo delle indennità per la distribuzione agli indigenti sulla base di un valore non superiore al 40% (attualmente è il 30%) della media dei prezzi degli ultimi 5 anni. Leggi

 

Export uva in Canada, blocco finito

Si è conclusa positivamente la trattativa per riavviare le esportazioni di uva da tavola italiana in Canada, che erano bloccate dal 2010. Lo rende noto il Ministero delle Politiche agricole sottolineando che l’accordo fa seguito al risultato positivo delle valutazioni condotte dagli esperti fitosanitari inviati dal governo canadese a ottobre 2015 presso le aree produttive di uva da tavola delle regioni Basilicata, Puglia e Sicilia. Leggi

 

Tartuficoltura, un tavolo per il rilancio

Si è conclusa positivamente la trattativa per riavviare le esportazioni di uva da tavola italiana in Canada, che erano bloccate dal 2010. Lo rende noto il Ministero delle Politiche agricole sottolineando che l’accordo fa seguito al risultato positivo delle valutazioni condotte dagli esperti fitosanitari inviati dal governo canadese a ottobre 2015 presso le aree produttive di uva da tavola delle regioni Basilicata, Puglia e Sicilia. Leggi


la novità

Pubblicato il decreto piantumazioni

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Ambiente che stabilisce le modalità di messa a dimora di piante in aree pubbliche in occasione della Giornata nazionale degli alberi. La Giornata nazionale degli alberi è prevista dalla legge n.10 del 2013 relativa alle norme per lo sviluppo degli spazi urbani verdi e si celebra il 21 di novembre di ogni anno. Leggi 


pac e psr  

Sostegno accoppiato, intesa raggiunta

E’ stata raggiunta l’intesa per la modifica del sostegno accoppiato della Pac da applicare a partire dall’anno di domanda 2017. L’intesa prevede l’aumento dell’1% delle risorse destinate al sostegno accoppiato, per un ammontare pari a circa 38 milioni di euro per il 2017. Le risorse aggiuntive sono destinate al settore latte, alla carne bovina e al frumento duro. Leggi


ambiente

Riforma bio, i negoziati continuano

A dispetto dei numerosi sforzi da parte della presidenza olandese non si è arrivati ad alcun accordo finale al termine del 30 giugno. La Repubblica della Slovacchia a cui compete la Presidenza in questo semestre è la sesta presidenza che si alterna e che riceve in “dote” la proposta di regolamento di riforma della legislazione in materia di agricoltura biologica. Leggi 

 

Spinetoram per la lotta alla drosophila

Il Ministero della Salute ha concesso anche per la campagna 2016 l’autorizzazione all’uso d’emergenza dello Spinetoram su pesco e lampone in serra per 120 giorni fino al 28 settembre 2016 per il controllo della Drosophila suzukii, (nome del formulato Delegate 2016) il Moscerino asiatico della frutta che provoca moltissimi danni alla frutta a bacca rossa. Leggi 

 

Rivisto l'accreditamento del biologico

Accredia ha approvato la  revisione del  Regolamento tecnico per l’accreditamento degli organismi di controllo in agricoltura biologica predisposta insieme ad un Gruppo di lavoro costituito, tra gli altri, da rappresentanti di   Coldiretti, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Conferenza Stato – Regioni e di altre associazioni di settore. Leggi 

 

Europa, futuro a basse emissioni

La Commissione Europea ha presentato un nuovo pacchetto di misure per accelerare la transizione verso la riduzione delle emissioni di carbonio in Europa in tutti i settori dell'economia. L’obiettivo è quello di mantenere la competitività dell'Ue a fronte dell'evoluzione del modello socioeconomico globale. Leggi 


energia 

Rinnovabili, incentivi per 382 mln

Il Gse ha aggiornato al 30 giugno 2016 il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche. Con il nuovo metodo, calcolando quindi gli impianti effettivamente in esercizio, la soglia dei 5,8 miliardi a partire dalla quale si bloccherebbe l'accesso diretto agli incentivi, non verrà mai raggiunta. Leggi

 

Contributo Aeegsi, proroga al 20/8

L’Autorità per l’energia ha prorogato al 20 agosto (rispetto al termine del 31 luglio 2016) la scadenza per la comunicazione e il versamento del contributo annuale di funzionamento. Ricordiamo che tutte le aziende agricole che hanno un impianto a fonte rinnovabile iscritti all’Anagrafica Operatori Elettrici dell’ Aeegsi. Leggi

 

Chiarimenti sulla tassazione agroenergetica

La'Agenzia delle entrate fa chiarezza in materia di tassazione agroenergetica per evitare che una erronea interpretazione della norma permetta anche a soggetti non agricoli di ricomprendere la produzione di energia (principalmente, da impianti alimentati da bioliquidi, olio vegetale, biomasse e biogas) entro la franchigia. Leggi

 

Gse e addizionalità dei risparmi

Il Gse in merito a quanto disposto dalle Linee Guida sul tema dell’addizionalità dei risparmi, ha chiarito che la verifica del rapporto tra il costo sostenuto per la realizzazione del progetto e i risparmi conseguibili rappresenta uno degli strumenti utili per comprovare che i risparmi energetici non si sarebbero comunque verificati “per effetto dell’evoluzione tecnologica, normativa e del mercato”. Leggi

 

video

mobilitazione coldiretti contro chi specula sul grano

Le immagini della mobilitazione degli agricoltori della Coldiretti con i trattori nelle città italiane contro le speculazioni sul prezzo del grano.

 

LA VIGNETTA

 

video

IN PIAZZA A FIRENZE CONTRO L'ASSEDIO DEGLI ANIMALI SELVATICI

A Firenze la manifestazione nazionale degli agricoltori della Coldiretti contro l'assedio degli animali selvatici a coltivazioni e allevamenti.

Stampa il Giornale

Scarica la nuova versione de Il Punto Coldiretti 29 - 2016 da stampare in formato A3 e piegare o in formato A4

Archivio Prime Pagine >>



Europa

Glifosato, ecco le raccomandazioni Ue

Via libera dei rappresentanti degli Stati membri al regolamento di esecuzione che stabilisce le raccomandazioni di impiego del Glyphosate. Il provvedimento, discusso nell’ultima nel corso della riunione Comitato Permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi (SCoPAFF), segue la decisione della Commissione europea, adottata il 30 giugno scorso, che ha prorogato l’autorizzazione all’uso del Glyphosate fino alla fine del 2017. Leggi


l'iniziativa

Ok Camera a misure su latte e cereali

E’ stato approvato alla Camera dei deputati il decreto enti locali, che contiene importanti interventi per il settore agricolo. Il provvedimento, secondo quanto comunicato dal Ministero delle Politiche agricole, ora passa all'esame del Senato. Leggi


pesca

Via al fermo biologico in Adriatico

Stop al pesce fresco a tavola per l’avvio del fermo pesca che ha portato al blocco delle attività della flotta da pesca italiana lungo l’Adriatico da Trieste a Rimini. A darne notizia è Coldiretti Impresapesca in occasione dell’avvio del provvedimento. Leggi

Universitas

Meteo

Prezzi e costi

Scadenze

Feed RSS

Registrato presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione al n. 367/2008 del Registro della Stampa. Direttore Responsabile: Paolo Falcioni.
2008 © Copyright Coldiretti - powered by BLUARANCIO S.p.A. | Redazione contenuti